Rinnova un mobile con la carta da parati

Cambiare volto a un vecchio mobile non è poi così difficile. Un progetto semplice, originale e divertente prevede l’uso della carta da parati. Si compra al metro, e può essere a effetto carta o tessuto, autoadesiva o classica. Per prima cosa, quindi, si scelgono materiale, colore e motivo decorativo. Poi, occorre procurarsi anche l’apposita colla e un pennello, a meno che non si opti per la soluzione autoadesiva. I mobili adatti al progetto? Tutti, sia in materiali sintetici che in legno. 
 
1. Per iniziare, si consiglia di scegliere un mobile piccolo, per esempio una vecchia cassettiera, una credenza, un comodino, perché serve meno precisione per fare un buon lavoro. Poi, occorre prendere le misure con molta precisione e pre-tagliare la carta. Una volta tagliata, si stende su una superficie piana e si spennella di colla fino a inumidirla per bene.
 
2. Applicare la carta da parati al mobile stando bene attenti a non creare bolle d’aria. A questo scopo è molto utile una spatola che aiuta a eliminare questo antipatico difetto. Usando la carta classica, da applicare con la colla, l’operazione risulterà più facile in quanto la colla non aderisce immediatamente. 
 
3. E per finire, si stende la lacca lucida, anche detta top coat. Si tratta di una vernice trasparente appositamente formulata per i mobili, da comprare in negozi specializzati. Con un pennello si applica su tutta la superficie e si attende che si asciughi. Lo scopo? È molto importante per rendere il tuo lavoro più resistente all’usura del tempo, specialmente se si tratta di un mobile molto utilizzato.