Halloween, paese che vai abitudini che trovi

Halloween tradizioni

Non solo dolcetto e scherzetto

Non solo dolcetto e scherzetto all’americana: ad Halloween ogni momento è buono per fare festa. E nel mondo ci sono tante tradizioni diverse, alcune anche inaspettate!

In diversi Paesi europei si usa lasciare qualcosa in casa per onorare e attendere le anime dei morti nella notte: in Austria si mettono pane, acqua, candele accese sul tavolo, in Belgio le candele, in Slovacchia sedie davanti al camino per tutti i defunti della casa. Si fa anche in Cina dove viene preparato un altarino per i defunti e viene offerto loro da mangiare davanti alle loro foto. Qui si usa anche accendere lumini per illuminare la via: si crede che così i morti possano trovare la strada per casa.

Negli Stati Uniti, dove Halloween ha il maggior numero di festeggiamenti, si svolgono un po’ ovunque parate di persone mascherate, un vero carnevale dai toni più… macabri. A New York di solito si svolge la parata più scenografica che quest’anno non si svolgerà per via del coronavirus. Accanto si è sempre tenuta la “Halloween Dog Parade” per le vie della Grande Mela: anche in questo caso, parata reale rimandata al 2021, ma online c’è comunque l’evento alternativo, si entra via web e si fa sfilare il proprio cane, questa volta da casa.

Oscar degli scherzetti al Brasile dove combinare marachelle e poi mostrarle agli altri è quasi un’arte: complici i cellulari si girano candid camera di scherzi terribili che finiscono immancabilmente sui social.